COME PULIRE I SUPPORTI DEI FARMACI, DISTANZIATORE E AEREOSOL

PULIRE I SUPPORTI DEI FARMACI

  • Togliere prima dal supporto la bomboletta del farmaco (che sia Salbutamolo o Fluticasone, ecc…).
  • È consigliabile lavare il supporto di plastica almeno una volta a settimana con acqua e sapone. Sciacquarlo e lasciarlo asciugare all’aria.
  • Infine, rimontare la bomboletta e verificare la corretta erogazione del farmaco eseguendo uno spruzzo a vuoto.

PULIRE IL DISTANZIATORE

È Consigliabile pulire il distanziatore almeno 1 volta a settimana, di più in caso di malattia respiratoria in atto (virale o batterica).

  • Lavarsi bene le mani prima di iniziare la pulizia.
  • Smontare il distanziatore seguendo le istruzioni fornite dal costruttore.
  • Immergere le componenti per 15-20 minuti in acqua tiepida con detergente liquido per i piatti/sapone neutro (2-3 gocce per litro d’acqua) o con una soluzione disinfettante per prodotti dell’infanzia (quella che si usa per biberon e ciucci).
  • Risciacquare sotto l’acqua corrente, scuotendo via l’eccesso di acqua.
  • Lasciare asciugare l’apparecchio e le sue componenti in posizione verticale su una superficie pulita.
  • NON STROFINARE O ASCIUGARE con carta o asciugamani per evitare di lasciare cariche elettrostatiche o residui.
  • Rimontare tutte le componenti secondo le istruzioni della casa produttrice e riporre in un luogo pulito.

PULIRE L’AEROSOL

È consigliabile pulirlo alla fine di ogni trattamento, o prima di usarlo se è stato tanto tempo inutilizzato.

  • Lavarsi bene le mani prima di iniziare la pulizia.
  • Smontare l’aerosol seguendo le istruzioni fornite dal costruttore.
  • Immergere le componenti lavabili (mascherina e tubo) per 15-20 minuti in acqua tiepida con detergente liquido per i piatti/sapone neutro (2-3 gocce per litro d’acqua).
  • Se il materiale dell’ aerosol lo consente, si possono lavare le diverse componenti in lavastoviglie, seguendo le istruzioni per scegliere il programma giusto con la temperatura adeguata.
  • Risciacquare sotto l’acqua corrente, scuotendo via l’eccesso di acqua.
  • Lasciare asciugare le sue componenti su una superficie pulita, eventualmente asciugandole con panno in microfibra pulito in modo da non lasciare residui.
  • Rimontare tutte le componenti secondo le istruzioni della casa produttrice e riporre in un luogo pulito.
    Per un’ulteriore sicurezza, magari alla fine di un ciclo di trattamento o se l’aerosol viene condiviso da diverse persone, le componenti dell’aerosol possono essere anche sterilizzate, dopo aver effettuato la pulizia, nei seguenti modi:
    1. Immergere le componenti lavabili in una bacinella d’acqua con una soluzione disinfettante per prodotti dell’infanzia (quella che si usa per biberon e ciucci) per il tempo indicato sulle istruzioni (di solito almeno 15 minuti).
    2. Far bollire il boccaglio e il nebulizzatore (TRANNE la mascherina che si deformerebbe) per almeno 10 minuti in acqua. La mascherina va immersa solo in acqua fredda e soluzione disinfettante per circa 15 minuti. Poi risciacquare sotto l’acqua corrente, scuotendo via l’eccesso di acqua.

Oppure

  • Se il materiale dell’aerosol lo consente, si possono lavare le diverse componenti (TRANNE la mascherina) in lavastoviglie, seguendo le istruzioni per il programma e la temperatura adeguata.Successivamente per tutte e tre le modalità bisogna:
    1. Lasciare asciugare le sue componenti su una superficie pulita, eventualmente asciugandole con panno in microfibra pulito in modo da non lasciare residui.
    2. Rimontare tutte le componenti secondo le istruzioni della casa produttrice e riporre in un luogo pulito.

CONTATTACI PER QUALSIASI INFORMAZIONE

Vuoi associarti oppure vuoi sapere come sostenere l’Associazione?
Per qualsiasi domanda, non esitare a contattarci!

CONTATTACI
SOSTIENICI